Bambini e ragazzi
Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Libri la mia vita

13 febbraio  2020

La caratteristica che accomuna questi brevi brani è che i protagonisti sono sempre ragazzini di 12 anni, che affrontano i problemi comuni di quell’età, combattono contro i bulli, si sentono in competizione coi fratelli più piccoli, non sono ancora adulti ma non sono più bambini e si trovano dunque in quel limbo temporale nel quale capire come comportarsi è difficile e la paura di sbagliare o non essere accettati e amati è tanta. Se come me siete cresciuti con i “Piccoli brividi” questo è il libro che fa per voi.

Continua a leggere

Luka-Koala-18x18-Fronte.jpg

Zebuk.it

25 gennaio 2020

Luka è un Koala che un giorno trova un baule pieno di vestiti.
Decide così di divertirsi, indossandoli e interpretando personaggi diversi: il pittore, il pirata, l’astronauta, l’investigatore.

Quale gioco migliore del baule dei travestimenti per i bambini?
I bambini si divertono tanto a travestirsi ed interpretare ogni volta un personaggio diverso.
Ma bisogna far capire loro che sono perfetti anche così, senza maschere. Questo bellissimo libro ci permette di spiegarglielo.

Continua a leggere

I-Sette-doni-di-Partenope-Fronte.jpg

Libri la mia vita

25 gennaio 2020

Tra il Castel dell’Ovo, l’ospedale delle bambole, la leggenda di Colapesce, le storie su Partenope e il suo grande amore, le regine cattive e le finestrelle in riva al mare che hanno ispirato bellissime canzoni scorre veloce un libro pieno di fascino e mistero che appassiona davvero tutti dai grandi ai più piccini. 

E mi raccomando la prossima volta che uscite di casa non dimenticatevi di salutare la vostra Bella ‘Mbriana!

Continua a leggere

I-Sette-doni-di-Partenope-Fronte.jpg

Gold Web Tv

23 gennaio 2020

“I sette doni di Partenope” è un libro per ragazzi scritto da Annarita Tranfici e Mariarosaria Compagnone e pubblicato dalla casa editrice casertana “Officina Milena” il 13 novembre 2019. Il romanzo, un’edizione illustrata lunga 84 pagine, narra le storie e le leggende del capoluogo partenopeo attraverso le vicende di due ragazzini che fanno un viaggio a Napoli. 

“I sette doni di Partenope” è un perfetto intreccio tra intrattenimento e cultura, grazie al suo stile fluido e accessibile che svolge una funzione didattica. Pur avendo come target principale il pubblico giovanile, esso si presta facilmente anche alla lettura da parte di un adulto. Il libro è rivolto agli appassionati di leggende e tradizioni popolari e favorisce una conoscenza migliore di Napoli.

Continua a leggere

Luka-Koala-18x18-Fronte.jpg

Mamme che leggono

21 gennaio 2020

"Luka Koala" è un libro scritto da Antonella Milardi e illustrato da Watteo, pubblicato da Milena Edizioni.

Il protagonista è un piccolo koala molto curioso, che ama travestirsi e giocare con tutto ciò che trova, trasformandosi di volta in volta in un personaggio diverso, con il limite unico della fantasia.

Coloratissimo e con frasi brevi scritte con caratteri maiuscoli, il libro è adatto per essere letto in autonomia dai piccoli lettori alle prime armi.
Il tutto corredato da due segnalibri da ritagliare e da simpatici adesivi stacca e attacca.

Continua a leggere

Smartphone-Life-18x18-Fronte.jpg

Mamme che leggono

18 gennaio 2020

"Smartphone Life" è un libro di Daniela Rossi, illustrato da Alessandro Coppola per Milena Edizioni.

Grazie a un dualismo grafico, il libro mette a disposizione del lettore due modalità di vita: quella prima dello smartphone e quella con lo smartphone.
Tanti momenti della vita quotidiana messi a confronto... con un finale delicato che ci farà riflettere.

Continua a leggere

I-Sette-doni-di-Partenope-Fronte.jpg

Il mondo incantato dei libri

15  gennaio 2020

Si inizia con il mito della sirena Partenope e della fondazione di Napoli, per passare alla leggenda dell’uovo di Virgilio rinchiuso nei sotterranei di Castel dell’Ovo, per proseguire poi con la storia dei fantasmi che popolano il famoso palazzo Donn’Anna a Posillipo. 

 

Non mancheranno per i due francesini le incursioni culinarie nei ristoranti e nelle pasticcerie per assaggiare la pizza (sulo a Napoli ‘a sanno fa’ ), la mozzarella e i favolosi dolci napoletani: babà, pastiere, sfogliatelle…
Regine crudeli, sirene innamorate, spiritelli impertinenti e generosi : tutto questo renderà il tour dei piccoli francesi veramente unico e entusiasmante.

Continua a leggere

Piccolo-incubo-e-dolce-sogno-Fronte.jpg

Il salotto del gatto libraio

14  gennaio 2020

Una fiaba moderna illustrata che insegna, soprattutto ai bambini, che la vita, proprio come nei sogni, è fatta di buio e di luce e che proprio per questo motivo, invece di avere paura e annullarci, dobbiamo imparare a convivere sia con l'uno che con l'altra.

 

Piccolo Incubo & Dolce Sogno scritto da Stefania Siano e illustrato da Paola Siano è un carinissimo albo per i più piccoli che, all'interno del libro, troveranno segnalibri ritagliabili e stickers per creare le proprie storie insieme a Piccolo Incubo e Dolce Sogno.

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

L'angolo della cultura di Becky

9  gennaio 2020

Storie da brivido per grandi e piccoli (dai 10 anni in su), un libro con il quale trascorrere qualche ora in compagnia di storie amabili, ricche di tensione e di un pizzico di ironia.

 

A renderle ancora più piacevoli le belle illustrazioni di Diana D. Gallese ed una splendida copertina che non passa inosservata. 

 

Una scrittura scorrevole, un mondo, quello adolescenziale, ideale per questo genere letterario e la piacevolezza di ritrovare riferimenti agli immaginari e agli autori classici del gotico e dell’orrore.  

Continua a leggere

Piccolo-incubo-e-dolce-sogno-Fronte.jpg

La Fenice Book

3 gennaio 2020

Il protagonista è un bambino Mattia che come tutti i bambini fa degli incubi e dei sogni, qui entriamo nelle sue avventure notturne e vediamo cosa succede. Un libro adatto a ogni età, con i suoi eccentrici personaggi creati dalla mente sapiente di Stefania Siano.
Meravigliosa fiaba dove le righe scorrono veloci, raccontate attraverso le immagini uniche nel suo genere di Paola Siano. All'interno troverete anche dei segnalibri da ritagliare con i vostri bambini e degli adesivi che noi, naturalmente abbiamo già attaccato!

Continua a leggere

L'orsetto-freddoloso-Fronte.jpg

Sentimentalibri

23 dicembre 2019

“L’orsetto freddoloso” narra la storia di Valentino, un orsetto marrone coperto di maglia e sciarpa che ha tanto freddo in Artide, dove vive, e viene deriso e preso in giro dagli orsetti bianchi, suoi compagni di scuola.

Nonostante ciò Valentino ” si ritiene onesto e coraggioso e risponde all’astio con volto gioioso”, ed i suoi genitori lo incoraggiano dicendogli ” la natura è così meravigliosa che ti ha dato una dote curiosa, quella di provare freddo ed essere diverso, sei unico e singolare, anche se ti senti perso”.

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

alessandranekkina9372

18 dicembre 2019

Una storia scritta da Emma Fenu e illustrata da Serena Mandrici, che cattura davvero il cuore e la mente.
Breve ma intensa.
Una fiaba che cerca di spiegare ai più piccoli che la normalità non esiste.
Non esistono concetti di bellezza e perfezione da rispettare.
Non esistono passioni giuste e altre sbagliate.
Ed è sbagliato e crudele, deridere una persona, allontanarla, bullizzarla e lasciarla sola per il suo aspetto e per le sue passioni.

Continua a leggere

L'orsetto-freddoloso-Fronte.jpg

Inkbooks

16 dicembre 2019

Le parole di Antonella Milardi, accompagnate dalle tavole di Watteo, sono come spine di una rosa selvatica: vincono ogni difesa, attraversano il mare delle emozioni e trafiggono il cuore.
Perché in un mondo che fatica ad accettare ciò che è diverso da sè la Diversità e è un messaggio d’umanità che va insegnato e tutelato ogni giorno.

Continua a leggere

L'orsetto-freddoloso-Fronte.jpg

I libri: il mio passato, il mio presente e il mio futuro

12 dicembre 2019

“L’orsetto Freddoloso” racconta la storia di Valentino, un dolce orsetto speciale che vive in Ardite con i suoi genitori. Il piccolo protagonista è diverso da tutti gli altri orsi: ha infatti una morbida pelliccia bruna e sente sempre freddo, motivo per cui porta sempre sciarpa e maglione. E come spesso accade quando si trova qualcosa di diverso, il dolce Valentino è preso di mira da tutti i suoi compagni che, con i loro manti candidi e perfettamente resistenti al freddo, si divertono a prenderlo in giro ed isolarlo. Ma qualcosa di molto importante sta per accadere all'orsetto bru, un evento che cambierà per sempre non solo la sua vita ma quella di tanti altri orsetti. 

Continua a leggere

Colori-Ribelli-Fronte.jpg

Mondo di libri

11 dicembre 2019

Molto interessante l'introduzione per i genitori in cui è espressa la tendenza della società a stereotipare, a ridurre la differenza maschio-femmina a una linea netta di confine, che corrisponde ad una divisione di giochi, vestiti, attività,comportamenti, atteggiamenti, modi di dire... con l'invito poi di tralasciare tutto ciò per promuovere e anzi, esaltare la diversità, assecondarla, appoggiarla. 

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Leggere per respirare

2 dicembre 2019

Scheletri, mostri, gelatine e fate prendono vita tra le pagine e si inseriscono all’interno della vita quotidiana dei giovani protagonisti che insieme ad amici e fratelli, sempre senza l’aiuto dei grandi, devono vedersela da soli e superare le loro paure. Le sfide da affrontare non sono solo quelle che hanno a che fare con l’immaginario dell’orrore, ma anche i problemi dell’adolescenza ci metteranno lo zampino.

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Leggere per respirare

14 novembre 2019

I racconti sono brevi e molto scorrevoli infatti si leggono in pochissimo tempo e sono assolutamente adatti per i bambini di circa di 12 anni e sono arricchiti dalle meravigliose illustra-zioni della Gallese.

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Salotto letterario

31 ottobre 2019

Storie oscure, semplici e scorrevoli, ma che ripropongono in chiave moderna alcuni elementi fondamentali della letteratura classica dell'orrore e - allo stesso tempo - affrontano tematiche moderne e attuali.

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

Insieme a mamma e papà

31 ottobre 2019

È un racconto emotivamente potente che cela un grande significato psicologico che invita i giovani lettori a riflettere sull’importanza di rialzarsi, di utilizzare il dolore  per reinventarsi senza perdersi mai d’animo.

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

Il salotto del gatto libraio

24 ottobre 2019

Un albo dolce, delicato, emozionante, una fiaba moderna che parla di lotta, rispetto e sopravvivenza ma anche di vita, morte e rinascita. Cosa significa veramente essere normali? Grazie alle parole di Emma Fenu e alle illustrazioni di Serena Mandrici, scopriremo che: La normalità non esiste!

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Il mondo di Simis

24 ottobre 2019

Consiglio il libro ai più giovani anche al di sotto dei dodici anni. Una lettura perfettamente adatta a chi vuole avvicinarsi al tema horror con un delicato approccio, ma anche a noi adulti che non vogliamo crescere mai!

Continua a leggere

Qualcosa-respira-nel-ripostiglio-Fronte.

Alessandra Nekkina

20 ottobre 2019

Una delle cose che si apprezzano di questa raccolta di racconti è che i personaggi vivono situazioni e problemi reali conosciuti a molti purtroppo. Greg è alle prese con i bulli che lo tormentano. Tara si sente trascurata dai genitori che pensano solo al fratellino minore. Queste situazioni fanno si che il lettore si immedesimi al meglio nella lettura.

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

Inkbooks

16 ottobre 2019

Le parole melodiose di Emma Fenu si intrecciano perfettamente con le tavole di Serena Mandrici, disegni evocanti una realtà misteriosa, una terra dei ghiacci nella quale la protagonista della fiaba  riveste i panni di una regina delle nevi, un essere sovrannaturale che sfida la natura e le intemperie.

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

I libri: il mio passato, il mio presente, il mio futuro

14 ottobre 2019

È una fiaba che può essere apprezzata dai più piccini ma anche dai più grandi grazie all'importanza del tema che viene affrontato con incredibile naturalezza e tatto. 

Continua a leggere

La-bambina-misteriosa-Fronte.jpg

Cultura al femminile

11 ottobre 2019

La fiaba di Emma Fenu si inserisce in un contesto socio-educativo in cui si rende necessario sottolineare agli occhi dei giovani lettori, ma anche dei loro genitori e educatori, la sofferenza della vittima e l’importanza fondamentale di crescere nei valori di compassione, apertura, tolleranza.

Continua a leggere

Adulti
Maregrigio-Fronte.jpg

Pride Magazine

10 settembre 2020

In un paese del nostro meridione dimenticato dal progresso e dalla civiltà, quattro esistenze cercano un nuovo approdo che le allontani dalla disperazione in cui galleggiano. Sacro e profano fanno da cornice ad atti di violenza contro cui la speranza è destinata a infrangersi.

Maregrigio di Vincenzo Restivo (ed. Milena Edizioni) rientra nella categoria della drammaturgia LGBT del nostro meridione che come con L. R. Carrino, autore della nota nella quarta di copertina, non ha paura di narrare anche di malavita e tematiche arcobaleno. Due universi che nell’immaginario collettivo se uniti devono restare improbabili, mentre la realtà è sempre più feconda della fantasia e la letteratura ha il potere di aprire finestre per farcela vedere profondamente.

Continua a leggere

I-segreti-di-una-culla-vuota-Fronte.jpg

Chili di Libri

9 settembre 2020

Un thriller che ci parla anche del dolore della perdita, e non mi riferisco solo a quella di Lorenzo. Federica Cabras, giovane autrice di 28 anni, ci parla anche della disperazione di una madre che ha perso il figlio in una situazione assurda e in maniera brutale, senza un perché. Chi potrebbe sopravvivere a un’esperienza simile? Come andare avanti? Farsene una ragione? Impossibile! Nessun colpevole ufficiale, anche se un colpevole c’è davvero. Che cosa c’entra tutto questo con Beatrice? Riuscirà a far luce su questo atroce delitto?

Continua a leggere

Maregrigio-Fronte.jpg

ilibridiziavale

13 luglio 2020

«E il mondo perde tutti i suoi colori.» scrive Vincenzo Restivo, autore che avevo già conosciuto grazie a “La Santa Piccola” pubblicato sempre da @officina.milena.
È esattamente in bianco e nero che ho immaginato gli eventi narrati in “Maregrigio” di @beautifulthing82, perché spazio per i colori vivaci non ce n’è, finirebbero per distogliere l’attenzione dalla dura realtà.
I protagonisti di queste pagine lottano (o cercano di trovare la forza per farlo) contro l’omofobia, contro un’infanzia negata, contro l’obbligo di prostituirsi, contro l’opportunismo di chi è più forte.
«Teresa aveva sempre pensato di non avere alcun diritto sul suo corpo. Una gabbia troppo grande da gestire e troppo scomoda da abitare… Per tutti quegli anni Teresa aveva vissuto oltre quella carne, guardandosi dall’esterno come un’anima. Ed era solo per questo che era sopravvissuta.»
Nonostante la voglia di affermarsi e dire la propria, a Teresa, ad Ezio, a Diego e Stefano manca la voce per parlare e liberarsi.
Ecco che è lo stesso autore a dar voce ai diritti negati e lo fa con un linguaggio realistico, senza sovrastrutture nè abbellimenti.
Il mare grigio di una Dragona che si prepara alla celebrazione della ‘Madonna sull’acqua’ fa da sfondo alle storie di queste persone le cui vite intrecciate non potrebbero essere salvate nemmeno da un miracolo.

Continua a leggere

Copertina.Ritorno a Blue River.jpg

Chicchi di pensieri

12 luglio 2020

Tra queste pagine, di cui ho apprezzato lo stile, i personaggi, l'ambientazione, si affrontano temi quali l'amicizia, i primi acerbi sentimenti verso l'altro sesso, l'incapacità di saper esprimere i propri sentimenti e farne piuttosto un'ossessione, la mancanza di rispetto per la donna, il bullismo - con tutto ciò che esso significa nella vita di chi lo subisce, in termini di sfiducia, paura, insicurezza - ma anche la voglia di non lasciarsi schiacciare da chi crede di poterti far sentire una nullità.

Grace non ci sta, alza la testa e va dritta per la sua strada e quando torna a Blue River, pur non immaginando ciò che l'attende, potrà finalmente guardare l'acqua del fiume e vedere chi è stata e chi è adesso, e chiudere finalmente col passato, lasciando che esso scivoli via, mostrando il suo riflesso, che le restituisce l'immagine di una persona che ce l'ha fatta.

Continua a leggere

Instagram-Blue-River.jpg

Il mondo di Simis

9 luglio 2020

Ci sono libri che hanno bisogno di ben 300 pagine per raccontare la loro storia, chi anche molte di più... e poi ci sono quelli a cui ne bastano meno di 100 e riescono ad entrare nel cuore e dare il loro importante messaggio. Forse a volte meno parole sono più dirette e nella loro semplicità raggiungono perfettamente il loro scopo. Un tratto incalzante il suo, deciso e abbastanza preciso. La storia è ricca di azione, e l'autrice è stata molto brava nel descrivere ogni mossa. Ho provato ansia e non mi aspettavo nulla del genere. Qualche scena un po' forte da la giusta serietà alla storia stessa... ma gli elementi ci sono tutti in queste poche pagine, tanti messaggi importanti, come la crescita e il saper andare avanti, ma anche che se si fugge non si risolve nulla. L'aver cambiato città non cancellerà i brutti ricordi ma li terrà solo dormienti. Prima di andare avanti sarebbe sempre bene chiudere col passato.

Continua a leggere

Copertina.Ritorno a Blue River.jpg

M Social Magazine

8 luglio 2020

Il passato è un vecchio stronzo che, se non superato del tutto, ci sussurra i suoi segreti nelle orecchie la notte, quando le ombre si posano sugli oggetti e il sonno combatte per diventare parte di noi. Ci sussurra e non ci lascia in pace e talvolta torna, sotto forma di individui che non hanno perso la loro malignità – come in questo caso.

Impossibile non leggerlo con un nodo alla gola. Impossibile non essere dalla parte di chi soffre, di chi ingoia e va avanti nonostante tutto, nonostante l’umiliazione, nonostante la fatica. Che poi, alla fine, l’importante è non perdere se stessi. Anche se è difficile.

“Il bullismo è una brutta storia” scrive l’autrice in una nota finale “ma, come dice un famoso proverbio, non tutti i mali vengono per nuocere: sono convinta che chi lo subisce sia destinato a diventare una persona forte e difficile da scalfire”.

Continua a leggere

24-a-Mezzanotte-Fronte.jpg

Senza Linea

1 luglio 2020

Chi pensa che l’horror sia di pertinenza delle menti straniere si sbaglia di grosso. Basti pensare al genio creativo di Dario Argento per avere un brivido. Questa raccolta di racconti è la prova tangibile che gli autori italiani sono capacissimi di incutere nel lettore sensazioni forti. Ventiquattro storie, tutte con caratteristiche differenti tra di loro, metteranno d’accordo gli amanti del brivido: ci sono episodi splatter; ansiogeni; orripilanti, ma anche tristi, malinconici e qualcuno vi strapperà nel suo essere grottesco delle belle risate come nel caso del raccontro finale “Circolare N°1456B F.A.Q.” di Daniele Zito. Gli autori sono tutti maestri dello stile horror, sanno come intimorire e placare la sete di chi brama ottimo inchiostro rosso sangue. 

Continua a leggere

Le-dee-del-miele-Fronte.jpg

Senza Linea

30 giugno 2020

In queste vicende, grazie al potente stile di narrazione che contraddistingue Emma Fenu, si captano gli odori e sapori di una meravigliosa terra, penetranti e dolci; si riscoprono arcaici rituali e vecchie credenze che l’era moderna ha impolverato. Con le Dee si vive attraversando il secolo scorso, si entra in case modeste ed in palazzi nobiliari condotti dall’ amore come guida, si vive di famiglia in famiglia, in ogni ogni stanza, in un angolo, c’è sempre la presenza della morte.

Continua a leggere

9788832101232.jpg

SoloLibri.net

21  marzo 2020

"Emma Fenu ci offre un romanzo complesso, una sfida in questi tempi di semplificazione letteraria, in cui si accavallano voci, persone, situazioni, realtà storiche e leggende.

Ci vuole la complicità emotiva del lettore per convogliarle in un unico filo che restituisca sensazioni, ambienti, usi costretti e usi introiettati nei tempi e negli spazi. Perché la Fenu non ci chiede di analizzare, ma di sentire, di entrare nella dimensione mitica, o meglio onirica, in cui il tutto si snoda, incubo di un destino segnato nei secoli a cui nessuno, e soprattutto nessuna, vuole o sa sottrarsi."

Continua a leggere

9788832101232.jpg

Una parola tira l'altra

17  marzo 2020

Consiglio caldamente questa lettura e lo faccio perché lo stile espositivo è meraviglioso quanto meravigliosa è la scelta di un lessico ricercato, mai banale e sempre curato; lo faccio perché la storia è memoria e la memoria è importantissima; lo faccio perché qui si parla di Donne, femminilità potenti in grado di smuovere le maree e dettare i ritmi, regolandoli ad personam; lo faccio perché dove alberga il bene volge lo sguardo anche il male e infine, ultimo ma non ultimo come motivo, lo faccio perché i luoghi che tratteggia Emma Fenu ai lettori sono sempre degni, a mio parere, d’esser vissuti.

Continua a leggere

9788832101232.jpg

Gli scrittori della porta accanto

17  marzo 2020

Come sempre la scrittura di Emma Fenu, si fa apprezzare per la sua precisione, per il suo livello di dettaglio. Ci incanta, nel vero senso proprio del termine, perché la scelta accurata delle parole, piene di similitudini e di immagini efficaci, riesce a ricreare l’ambiente magico che è scenografia di tutta la vicenda.

Continua a leggere

I-segreti-di-una-culla-vuota-Fronte.jpg

The Wise Magazine

23  febbraio 2020

Sulla falsariga de L’amore bugiardo di Gillian Flynn e La ragazza del treno di Paula Hawkins, I segreti di una culla vuota di Federica Cabras è una storia di finzione che mette in discussione l’identità del partner all’interno di una relazione e che confonde i protagonisti di fronte alla possibilità di non aver conosciuto davvero la persona di cui si sono innamorati. Nel libro la confusione della protagonista Beatrice è espressa attraverso un sistema di flashback in cui la felice vita coniugale della donna si scontra continuamente con il presente in cui ella sta indagando sul coinvolgimento di Lorenzo in un delitto.

Continua a leggere

Il-tempo-degli-amaranti-fronte.jpg

La Testata

18  febbraio 2020

Un puzzle sconnesso, ricco di intrighi, tradimenti, menzogne. Un feuilleton che ci ricorda Liala ma in una chiave moderna e omosessuale.

Una lettura volutamente leggera e sentimentale, attenzione, che questa non venga presa sotto gamba. Dietro questa briosità si cela un messaggio più profondo: la necessità di essere liberi, vivere la propria sessualità senza veli, avere il coraggio di accettare e accettarsi; perfetti nelle nostre diversità.

Sarà il frutto dell’amore incestuoso a ricomporre l’intera famiglia non tradizionale, certo, ma sicuramente sincera e felice: nel nome dell’amaranto, nel nome dell’amore eterno.

Continua a leggere

Tutti-i-Colori-del-Domani-Fronte.jpg

ilariabookspassion

28  gennaio 2020

Finale molto bello, un po’ me lo aspettavo anche se continuavo a sperare che non fosse così su alcuni punti, una storia di rinascita, sulla forza che ci può essere trasmessa da chi meno ce lo aspettiamo e il coraggio di provarci e riprovarci.

 

E’ un romanzo pieno di emozioni, lo stile di scrittura dell’autore è fluido e scorrevole ma anche molto d’impatto, riuscendo a farci ad entrare in sintonia con i personaggi e la loro storia. Una cosa che mi è dispiaciuta molto è che avrei voluto conoscere di più un determinato personaggio, tanto da lasciarmi con l’amaro in bocca, anche se capisco la scelta dell’autore.

Continua a leggere

Dormono-gli-aironi-Fronte.jpg

@kindly_asocial

21 gennaio 2019

Blue e Nico, i protagonisti principali sono descritti minuziosamente e i loro sentimenti non vengono affatto banalizzati, ma vengono approfonditi con l’andare del romanzo.


Possiamo vederlo anche come una sorta di romanzo di formazione in quanto i due protagonisti, dopo aver avuto una relazione negli anni dell’adolescenza, si ritrovano dopo anni e devono superare ostacoli del presente e del passato che si frappongono tra la loro serenità personale e quella di coppia.
C’è una ricerca di introspezione dei personaggi che si riflette anche sul lettore facendolo immedesimare nei personaggi.

Continua a leggere

Puoi sentire la notte_.jpg

@kindly_asocial

21 gennaio 2019

Lo stile di scrittura del giovanissimo autore (1997) è scorrevole, cattura l’attenzione e non lascia nulla al caso; ti trascina direttamente nella vita dei due ragazzi, tanto che sono riuscita a mettere da parte il libro solo quando l’ho finito.

Le parole dell’autore sono autentiche e raccontano una storia di coraggio e di amore in tutti i suoi pro e contro.

Questo non è solo un romanzo che racconta una storia d’amore, ma parla anche di crescita, una crescita personale, una crescita di consapevolezza che avviene sia nei protagonisti, sia nei personaggi che li circondano, sia nel lettore stesso.

Continua a leggere

Puoi sentire la notte_.jpg

alessandranekkina9372

16 gennaio 2019

“Avete presente quei romanzi che iniziano ad ingranare dopo una ventina di pagine?
O quei romanzi che ti catturano nel loro vortice fin dalle prime righe?
“Puoi sentire la notte?” è uno di questi.
La scrittura è scorrevole, semplice -in senso buono-, coinvolgente fin dalle prime pagine.

Questi due personaggi così forti e fragili allo stesso tempo, ti catturano fin dalle prime parole, così da non essere più una lettrice che sta leggendo, ma senti di essere all’interno della storia e di “spiarli” da dietro l’angolo.

Continua a leggere

Sirene-Nuovo-Fronte.jpg

Gold Webtv

12 dicembre 2019

Lungi dall’essere un semplice romanzo su una storia d’amore tra due persone dello stesso sesso, “Sirene” è una storia di sentimenti e condizioni umane in cui vivono due protagoniste femminili che, a un certo punto della narrazione, si incontrano e si guariscono reciprocamente. Sono Eva e Susanna, che si portano dietro un pesante bagaglio di sofferenze che rende cupa e insensata la loro vita presente. 

Continua a leggere

Precariopoli-Fronte.jpg

Gold Webtv

27 dicembre 2019

“Precariopoli” è un libro che racconta la realtà quotidiana dei disoccupati e dei precari d’Italia, fatta di sentimenti di inadeguatezza, insoddisfazione personale, pressioni sociali e mancanza di uno scopo nella vita. La negatività di questa realtà è spazzata via dall’ironia e dalla leggerezza che pervade tutta la storia, grazie alla quale il protagonista può affrontare qualsiasi cosa senza darsi troppa pena, come le sollecitazioni da parte della famiglia e le delusioni amorose.

Continua a leggere

Amore-e-pregiudizio-Fronte.jpg

Book tique

12 dicembre 2019

In Amore e pregiudizio quindi abbiamo un interessante approccio al concetto di libri e cultura, sotto una chiave di lettura diversa, che vuole dimostrare come la letteratura gay o LGBT possa aprire la mente ai lettori più giovani. Un punto di vista diverso e forse rivoluzionario nella sua semplicità che dà alternative alla società ancora ancorata a pregiudizi obsoleti e retrogradi grazie al potere della cultura e della conoscenza

Continua a leggere

Sleepy-hollow-Fronte.jpg

La stanza B151

1 dicembre 2019

Diana Gallese prende a piene mani dalla raffigurazione della figura umana più classica del disegno a carboncino, mescolandone le sensazioni tattili con le incisioni di “Max Kurzweil” e il piattume onirico ed inquietante di “Francisco Goya”, per poi mescolare tutto insieme e cancellare con un colpo di spugna ogni barlume di razionalità. Ed è proprio questa la grande maestria della Gallese, tra carboncino e sfumature, tutto è vago, l’autrice non cerca di appagare il nostro voyeristico desiderio di vedere ogni minimo particolare.

Continua a leggere

Il-mio-mal-di-testa-Fronte.jpg

alessandranekkina9372

27 novembre 2019

Un romanzo breve che sa catturare grazie al suo stile fluido e scorrevole.
La lettura cattura il lettore fin dalle prime righe, è impossibile non entrare in empatia con una persona che soffre fin da piccola, di grossi enormi mal di testa.
Non mal di testa normali, quelli che vengono a chiunque magari per lo stress, per le ore di sonno perse o per qualsiasi altro motivo.

Continua a leggere

Il-sole-e-la-luna-insieme-Fronte.jpg

alessandranekkina9372

26 novembre 2019

Lo stile di scrittura è scorrevole e coinvolgente. Il lettore si trova ad essere curioso di sapere come va a finire la storia tra Greta e Anna.
Avete presente quando siete in metro, seduti nel vostro posto lontano da tutti, ma riuscite comunque per caso a captare pezzi di conversazione altrui? E vorreste magari sapere la fine, ma non potete?

Continua a leggere

Copertina.Mani di mandarino.jpg

Il mondo incantato dei libri

18 novembre 2019

Nella Catania fascista degli anni ’30, Gabriele inizia a confrontarsi con gli altri ragazzi e a mettere in discussione quell’identità da maschio siciliano che il mondo vorrebbe imporgli. La sua lotta interiore ha origine dalla scoperta di una sessualità diversa, da una segreta attrazione per i “masculi” e da un amore taciuto, nato tra i banchi del liceo. Solo quando conoscerà Calogero, nella sua coscienza ci sarà una svolta reale. 

Continua a leggere

Sleepy-hollow-Fronte.jpg

Salotto letterario

10 novembre 2019

L'illustratrice Diana Daniela Gallese riesce a dar vita alla storia e ai personaggi di Washington Irving spesso senza aver bisogno di parole: le immagini catturano i lettori e comunicano con loro in silenzio, li inquietano, sono cariche di segreti e orrori non detti. Il suo libro è certamente breve, si legge velocemente, ma non è questo che preme di più all'autrice: la storia viene rivisitata a livello grafico in maniera evocativa.

Continua a leggere

Sleepy-hollow-Fronte.jpg

Salotto letterario

10 novembre 2019

L'illustratrice Diana Daniela Gallese riesce a dar vita alla storia e ai personaggi di Washington Irving spesso senza aver bisogno di parole: le immagini catturano i lettori e comunicano con loro in silenzio, li inquietano, sono cariche di segreti e orrori non detti. Il suo libro è certamente breve, si legge velocemente, ma non è questo che preme di più all'autrice: la storia viene rivisitata a livello grafico in maniera evocativa.

Continua a leggere

Streghe-Fronte.jpg

Letteratura al femminile

31 ottobre 2019

Questo libro è un grimorio e un filtro magico. Tutte siamo streghe, tutti siamo stregoni. Lo siamo perché forti nell’animo e scaltri nei desideri. E quando la luna si avvicina, gli animali sono in ascolto e le erbe sono mature non resta altro che sprigionare la magia...

Continua a leggere

Le-dee-del-miele-Fronte.jpg

Chicchi di pensieri

28 ottobre 2019

"Le dee del miele" è un piccolo ma ipnotico romanzo che racconta la storia di alcune donne le cui esistenze sono strettamente intrecciate tra loro; a fare da cornice a questi pezzi di vita tutta al femminile,  che si snoda attraverso tutto il Novecento, è una affascinante Sardegna intrisa di mito e memoria.

Continua a leggere